insegnamento

All’attività operativa si affianca l’attività di formazione presso vari Istituti Formativi ed Accademie.

Oltre alle consuete attività di restauro in ambito pubblico e privato, le socie dell’Aurifolia Restauri, possono infatti vantare un’esperienza decennale nell’ambito della formazione e didattica all’interno di scuole ed enti di formazione prestigiosi, riconosciuti a livello nazionale ed internazionale, riuscendo così a fondere ed amalgamare senza soluzione di continuità ambito lavorativo-professionale con quello teorico-formativo.

Attualmente le attività d’insegnamento si concentrano all’interno dei seguenti enti locali:

 

Ente di formazione Cesma, a Cuorgnè

Aurifolia restauri collabora da anni con l’ente di formazione e gestione museale CESMA,

presente a Cuorgné da oltre un decennio.

Sia Donatella Lami che Lea Ghedin rinnovano da anni collaborazioni inerenti:

  • – il supporto alla docenza,
  • – la docenza diretta,
  • – l’affiancamento alla stesura delle tesi conclusive;

nei settori di :

  • restauro di affreschi,
  • lapideo e
  • dipinti su tela;

Hanno inoltre instaurato nel tempo uno scambio proficuo con l’ente, per quanto concerne stage formativi ed inserimento dei diplomati all’interno del mondo lavorativo.

 

–  Centro di conservazione e Restauro presso la Venaria Reale

Aurifolia restauri collabora da anni col centro di conservazione e restauro La Venaria Reale, presente a Torino da oltre  un decennio.

Sia Donatella Lami che Lea Ghedin rinnovano da anni collaborazioni inerenti:

  • – il supporto alla docenza;
  • – la docenza diretta
  • – l’affiancamento alla stesura delle tesi conclusive,

nei settori di

  • restauro di affreschi,
  • lapideo e
  • dipinti su tela,

all’interno del Corso di Laurea magistrale a ciclo unico quinquennale in

Conservazione e Restauro dei Beni Culturali (abilitante ai sensi del D.LGS. 42/2004) ,

con lo scopo di formare restauratori di alta qualificazione, secondo un’impostazione rigorosamente scientifica e aggiornata della professione, che coniuga le abilità tecniche con gli strumenti delle discipline storiche e scientifiche.

Hanno inoltre instaurato nel tempo uno scambio proficuo con l’ente, per quanto concerne stage formativi ed inserimento dei diplomati all’interno del mondo lavorativo.